“Voci tra le mura” per il 70° della Costituzione italiana.

Grottammare - Lo spettacolo “Settant’anni di Costituzione: un sogno concreto di libertà” sabato 4 agosto, nel Giardino del Castello (ore 21.30, ingresso gratuito).

Gli articoli più significativi della Costituzione italiana fanno da guida al concerto-reading dedicato al 70° anniversario (1948-2018) della legge fondamentale dello Stato, che la rassegna “Voci tra le mura” 2018 propone per sabato 4 agosto, nel Giardino del Castello (ore 21.30, ingresso gratuito).

Lo spettacolo “Settant’anni di Costituzione: un sogno concreto di libertà” presenterà in modo serio e scanzonato allo stesso tempo poesie, racconti brevi, riflessioni e canzoni, opere di grandi artisti e pensatori della scena internazionale come Benni, Calamandrei, D’Elia, Di Ruscio, Eco, Lerici e Pasolini.
Dell’attore Piergiorgio Cinì la voce recitante, che si unirà a quella di Beatrice Bellabarba sulle note della fisarmonica di Sergio Capoferri e dell’arpa di Penelope Maria Zeppilli.

“Anche durante l’estate era necessario ricordare i 70 anni della nostra carta costituzionale – precisa il sindaco e assessore alla Cultura, Enrico Piergallini – Sarà un’occasione imperdibile per ascoltarne di nuovo la bellezza e comprenderne ancora meglio la profondità. Conoscere la Costituzione è un atto fondamentale per difenderla”.

Dal 2004, “Voci tra le mura” rinnova le parole dei grandi classici della letteratura antica e moderna, con originali accompagnamenti musicali anche composti per l’occasione. Il cartellone della rassegna, curata per conto dell’Assessorato alla Cultura dal Laboratorio Teatrale Re Nudo e dall’associazione L’Onagro, propone concerti, reading, conferenze spettacolo, spettacoli teatrali, incontri con gli autori, ai quali il pubblico può assistere nei luoghi più antichi e suggestivi della Città: dal lungomare al vecchio incasato, nel piccolo giardino ricavato tra i ruderi del Castello medievale, e dall’anno scorso, nel riscoperto Bagno della Regina.

Proprio l’area archeologica in località Valtesino, che conserva una secolare cisterna di epoca romana, recentemente riportata alla luce, accoglierà l’ultimo appuntamento in cartellone dedicato alle più belle poesie d’amore della latinità, lunedì 13 agosto. Protagonista l’attore Giorgio Colangeli, che declamerà versi di Catullo, Tibullo, Properzio e Ovidio nel corso di una conferenza-spettacolo condotta insieme a Lucilio Santoni, dal titolo “Come amavano i poeti latini”. Lo spettacolo è annoverato nel cartellone 2018 della rassegna TAU-Teatri Antichi Uniti, promossa dall’AMAT.
 

di Roberto Valeri

03/08/2018

Alessandro Preziosi nelle Marche con "Vincent Van Gogh"

Al teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno martedì 18 e mercoledì 19, a Fabriano giovedì 20 dicembre

Leggi l'articolo »

Festività natalizie: Trenitalia garantisce servizi aggiuntivi sul territorio regionale

Più treni per i viaggiatori marchigiani

Leggi l'articolo »

“Natale nello Sport” grande festa al Palazzetto dello Sport di Martinsicuro

Martinsicuro - Appunatamento sabato 15 dicembre

Leggi l'articolo »

ISTAT, nelle Marche la disoccupazione scende. La Regione al settimo posto in Italia.

Il presidente della Regione soddisfatto dei dati inferiori alla media nazionale

Leggi l'articolo »

Notizie ultime 48 ore



[gg/mm/aaaa] [gg/mm/aaaa]

Val Vibrata College, tutti in classe.

Corropoli - Operativa, dal 9 gennaio, la nuova sede provvisoria di Ripoli.
Astrelia sviluppa siti web per quotidiani online e applicazioni web e mobili per iPhone iPad e Android