Green Economy: regole certe per la crescita nel Piceno

San Benedetto Del Tronto - ASCOLI PICENO - La green economy è uno dei settori più vitali del Piceno....

ASCOLI PICENO - La green economy è uno dei settori più vitali del Piceno. Un comparto che ha bisogno di regole chiare e certe per il proprio sviluppo. “È impossibile – sottolinea Giovanni Cimini presidente del Distretto delle Energie del Piceno - mettere in discussione gli incentivi per il fotovoltaico che non sono un costo ma un investimento a favore dell’indipendenza energetica del nostro Paese”. Secondo le rilevazioni effettuate dal Gifi_Anie nel solo 2011 la spesa per i combustibili fossili è stata di 60 miliardi di euro, e questo è un costo che si ripete ogni anno. Il fotovoltaico con soli 7 miliardi di euro all’anno può soddisfare almeno il 10% della domanda elettrica nazionale grazie ad una fonte di energia pulita, non onerosa e che non abbiamo bisogno di importare. “In questi giorni – ha aggiunto il presidente Giovanni Cimini – siamo di fronte ad una campagna mediatica sui costi del fotovoltaico strumentale e di parte. Ha ragione il Ministro Corrado Clini: non si possono sottolineare i costi delle rinnovabili e ignorarne i vantaggi. Nel solo 2011 il settore fotovoltaico ha generato 40 miliardi di euro di investimenti, per lo più privati, mentre il gettito IVA ha raggiunto i 4 miliardi. Negli ultimi 5 anni il fotovoltaico ha creato 100 mila posti di lavoro dei quali 20 mila addetti diretti e con età media inferiore ai 35 anni. Un andamento che trova conferma anche nella nostra zona dove proprio per la presenza di numerose aziende che operano nella green economy è stato istituito dalla Camera di Commercio di Ascoli e dalle associazioni di categoria il Distretto dell'Energia del Piceno. La mancanza di regole certe sullo sviluppo della green economy potrebbe penalizzare lo sviluppo del settore anche nel Piceno con gravi conseguenze sui livelli occupazionali”. “Per quanto ci riguarda – ha concluso il presidente Giovanni Cimini – è giusto soprattutto in questa delicata fase congiunturale “ripulire” le bollette elettriche da oneri impropri. Le famiglie italiane continuano a pagare per le fonti assimilate che poco hanno di rinnovabile, per il nucleare e per gli sconti concessi alle grandi industrie come le acciaierie. Oneri che non accompagnano processi di innovazioni dettati dalle nuove esigenze della green economy e non fanno aumentare il livello di competitività dell'Italia”.

di Vittorio Bellagamba

05/04/2012

Dopo la tragedia, tra innovazione e ripartenza

Ascoli Piceno - I terremoti del Centro Italia e la situazione nelle Marche, sono stati il tema di un convegno organizzato nell'area della Compagnia delle Opere

Leggi l'articolo »

Ultimo intervento in corso, dopo i tre già conclusi per il ripristino della SP 91

La Provincia di Macerata conferma, stanziati 5,3 milioni di euro

Leggi l'articolo »

Magicomico in scena sabato 24 agosto

Magia Cabaret e tanto divertimento per tutti

Leggi l'articolo »

Un progetto per il fiume Tronto

San Benedetto Del Tronto - "Acqua sana, vita sana" nasce dalla collaborazione fra Coop Alleanza 3.0 e AVP-Associazione Villaggio Planetario, per la sensibilizzazione del territorio della provincia Ascoli Piceno.

Leggi l'articolo »

Notizie ultime 48 ore



[gg/mm/aaaa] [gg/mm/aaaa]

Campus World, respiro internazionale per i giovani laureati

San Benedetto Del Tronto - Per 43 giovani delle province di Ascoli Piceno, Fermo e Teramo un’esperienza da due a sei mesi all’estero: crescono le domande di partecipazione.
Astrelia sviluppa siti web per quotidiani online e applicazioni web e mobili per iPhone iPad e Android