Il vino Pecorino fa bene al cuore, lo dicono gli esperti

San Benedetto Del Tronto - Molti sanno che il vino Pecorino è diventato una delle specificità regionali più apprezzate...

Molti sanno che il vino Pecorino è diventato una delle specificità regionali più apprezzate nel mondo, ma pochi conoscono il suo aspetto “terapeutico”. Destinato a diventare il prodotto di punta dell'offerta enologica marchigiana, questo vino si è infatti rivelato un toccasana – assunto ovviamente con la dovuta moderazione – per chi soffre di problemi cardiocircolatori. Il prezioso nettare, la cui produzione è stata intrapresa circa un ventennio fa da Guido Cocci Grifoni, possiede infatti l'acido salicilico, componente alla base dell'aspirina che ha la nota capacità di proteggere il sistema cardiovascolare.

In un capitolo del libro “La riscoperta del Pecorino, storia di un vitigno e di un vino” curato da Natale Giuseppe Frega, preside della facoltà di Agraria dell'Università Politecnica delle Marche ed Emanuele Boselli, ricercatore presso la stessa facoltà si legge infatti che “fra le altre sostanze individuate è da notare la presenza dell'acido salicilico nella maggior parte dei campioni Guido Cocci Grifoni; si tratta di una sostanza di rilevanza salutistica, che già altri autori hanno riscontrato nei vini bianchi”. Secondo alcuni esperti, inoltre, chi beve vino durante i pasti principali, assume una quantità di acido salicilico quasi equivalente a quella contenuta nella "aspirinetta", spesso prescritta dai cardiologi a scopo preventivo.

La Tenuta Cocci Grifoni ha infatti presentato nei mesi scorsi il libro sul Pecorino realizzato dall'Università Politecnica delle Marche, con i dipartimenti di Storia, Economia e Agraria sia con l'obiettivo di valorizzare il ruolo svolto dal Cavalier Guido Cocci Grifoni nella riscoperta dell'antico vitigno sia per restituire la giusta valenza e il giusto riconoscimento a un prodotto che negli ultimi tempi in molti hanno cercato di contraffare. Il Colle Vecchio Offida Pecorino, lo ricordiamo, è ottenuto dalla vinificazione in bianco dell’omonimo vitigno Pecorino ed eventualmente (non oltre il 15%) con altre varietà a bacca gialla non aromatiche della provincia di Ascoli Piceno, all’interno di aree ben delimitate che comprendono il territorio di ventidue comuni.

di Vittorio Bellagamba

18/11/2009

Fase 2, notevole l’affluenza al Centro Commerciale “Al Battente”

Ascoli Piceno - “Il centro commerciale Al Battente ha affrontato la Fase 2 attuando le procedure necessarie per tutelare la salute dei lavoratori, dei commercianti, dei fornitori e dei clienti.

Leggi l'articolo »

Centro Commerciale “La Fontana”: ottimi segnali dalla “Fase 2”

Lanciano - Il Centro Commerciale “La Fontana” di Lanciano torna ad essere un punto di riferimento per lo shopping, dopo la graduale riapertura in “Fase 2”di tutti i negozi della galleria.

Leggi l'articolo »

“Ripartiamo facendo tesoro delle nostre esperienze”

Ripatransone - Il direttore della Bcc di Ripatransone e del Fermano Vito Verdecchia: ”Favoriremo la svolta digitale, manterremo alta la soglia di ascolto”.

Leggi l'articolo »

Grandine: grano, vigneti e girasoli andati distrutti

La Cia Agricoltori provinciale fa un primo bilancio dei danni registrati dagli agricoltori a causa del maltempo dei giorni scorsi 

Leggi l'articolo »

Notizie ultime 48 ore



[gg/mm/aaaa] [gg/mm/aaaa]

Prestiti, la Banca del Piceno è operativa

Acquaviva Picena - Il Presidente Mattioli: “Le domande si presentano via PEC, ci siamo organizzati per gestire questa fase iniziale”.
Astrelia sviluppa siti web per quotidiani online e applicazioni web e mobili per iPhone iPad e Android