“Il Castello si fa Marina”

San Benedetto Del Tronto - Serata del Lions Club San Benedetto del Tronto dedicata alla storia della città: relatore, il professor Giuseppe Merlini.

Una città che ha una storia spesso non conosciuta, con un percorso che l’ha portata ad espandersi, dall’antico nucleo castellano, fino a diventare il secondo porto delle Marche e uno degli agglomerati più importanti e noti della dorsale adriatica.

A San Benedetto del Tronto e alla sua storia, il Lions Club di San Benedetto del Tronto ha dedicato un incontro conviviale che si è svolto presso l’Istituto Alberghiero cittadino.

Ospite d’eccezione, lo storico e Responsabile dell’Archivio Storico Comunale e delle Attività Museali di San Benedetto del Tronto, il professor Giuseppe Merlini, che ha illustrato le tappe principali dello sviluppo di San Benedetto del Tronto nel suo intervento su “Il Castello si fa Marina”, alla presenza di numerose autorità lionistiche e, in rappresentanza del Comune di San Benedetto del Tronto, degli assessori Lina Lazzari e Bruno Gabrielli.

“La storia della nostra città – ha dichiarato il Responsabile dell’Archivio Storico Comunale – sarà sicuramente da riscrivere, dal momento che proprio nel cuore del vecchio incasato è stata trovata, come noto, una villa marittima romana, prima residenziale poi produttiva, datata tra il primo secolo avanti Cristo ed il primo secolo dopo Cristo. Fatta tale premessa, siamo partiti dall’atto di incastellamento dei fratelli Gualtieri, datato 1146, per parlare della prima espansione a nord, il cosiddetto “borgo delle case nuove”, alla fine del Seicento. Questa prima grande ondata espansiva, favorita dal castello di Fermo attraverso una specifica politica migratoria, portò alla necessità contemporanea di costruire fuori dalle mura e verso la marina, anche se in quest’ultimo caso senza un preciso piano urbanistico”.

Nel Settecento, in un territorio delimitato dall’attuale viale Secondo Moretti, dal mare, dalla strada Lauretana e dal confine con Grottammare, si sviluppa il cosiddetto “quadrilatero” ad opera del “piano Paglialunga”, dal nome del tecnico fermano chiamato a dare ordine ad una crescita già evidente. “San Benedetto del Tronto – conclude il professor Merlini – dal Settecento in poi ha avuto uno sviluppo costante, sotto il profilo demografico e socio-economico, basti pensare che la città, dall’Unità d’Italia ad oggi, è cresciuta di sette volte rispetto ad Ascoli e Fermo, agglomerati che sono cresciuti solo di tre volte rispetto al 1861”.

Lo storico ha poi ricordato, ai presenti ed a tutta la cittadinanza, l’evento del prossimo 1° giugno, quando nella Sala della Poesia di Palazzo “Bice Piacentini”, alle ore 18:00, sarà presentato il Registro del Catasto di San Benedetto del Tronto del 1726, restaurato grazie al contributo del Lions Club di San Benedetto del Tronto.

“Abbiamo trascorso insieme e in compagnia del professor Merlini – ha dichiarato il Presidente dei Lions di San Benedetto del Tronto, dottor Mario Sfrappini – una serata che ci ha permesso di ricordare un passato ricco di avvenimenti che sono parte integrante delle nostre radici ma ci servono anche per consolidare uno spirito di comunità necessario in qualsiasi attività quotidiana: sapere di più della storia di San Benedetto del Tronto ci aiuta anche ad immaginarne il futuro”.

Durante l’incontro, è stato anche ufficializzato l’ingresso nel club Lions di San Benedetto del Tronto del dottor Antonello Maraldo e, per trasferimento da altro club, del dottor Maurizio Pincherle.

Il Lions Club di San Benedetto del Tronto ha ringraziato, per la splendida serata, l’Istituto Professionale Alberghiero “Buscemi” di San Benedetto del Tronto e in modo particolare la dirigente, professoressa Manuela Germani, i professori Giovanni Acciarri, Giovanni De Mola e la professoressa Cristina Tesei ed i ragazzi delle classi IVA “Sala e Vendita”, IA, ID, IIA, IIB, IV “Pasticceria” e V “Ceno”. 

di Roberto Valeri

29/05/2023

La nuova collezione Dienpi a Milano

Milano - Fino al 22 febbraio, l’azienda presenta molte novità a Linea Pelle.

Leggi l'articolo »

Il mondo in discussione

Porto San Giorgio - Compagnia delle Opere Marche Sud e Camera di Commercio delle Marche insieme: al Teatro Comunale, va in scena “Checcevo’?”.

Leggi l'articolo »

Giornata della Raccolta del Farmaco, ad Ascoli e provincia raccolte 1626 confezioni.

Ascoli Piceno - In Italia, quasi 600.000 medicinali.

Leggi l'articolo »

GRF 2024, a Fermo raccolte 1710 confezioni di farmaci.

Fermo - La referente provinciale, Michela De Vita: "“Anche quest’anno sono rimasta stupita dalla forza della gratuità".

Leggi l'articolo »

Notizie ultime 48 ore



[gg/mm/aaaa] [gg/mm/aaaa]

Alfio Bagalini è il nuovo Presidente della Banca del Piceno

Acquaviva Picena - La decisione è stata assunta dal Cda. Vice presidenti confermati Censori e Silvestri.
Astrelia sviluppa siti web per quotidiani online e applicazioni web e mobili per iPhone iPad e Android