L'assemblea per il bilancio 2012

Castignano - Banca di Credito Cooperativa Picena: il miglior alleato contro la crisi

CASTIGNANO – La Banca di Credito Cooperativo Picena, nel 2012, coerente con i propri principi ha continuato a svolgere un ruolo importantissimi per proteggere il sistema economico del proprio territorio di riferimento, cercando di trovare quotidianamente con i propri clienti quelle soluzioni praticabili che riducano quanto possibile gli effetti dell'attuale congiuntura economica negativa. Un impegno a supportare le aziende e le famiglie che operano nel territorio di riferimento della banca che emerge dalla lettura dei dati contenuti nel bilancio 2012 della banca. A dimostrazione di questo occorre riflettere sull'ammontare dei crediti per cassa con la clientela che al 31 dicembre 2012 erano pari a ben 408 milioni di euro. “Nell’esercizio trascorso – ha spiegato il presidente Rosario Donati - gli impieghi sono stati principalmente indirizzati sui segmenti famiglie e piccole imprese. Ciò a testimonianza di come la Banca continui a sostenere il territorio di elezione pur in un contesto oggettivamente difficile a causa della tensione sul fronte della liquidità e dell’accresciuta rischiosità degli attivi connessa al peggioramento delle condizioni dell’economia reale”. Le scelte gestionali adottate dalla Banca di Credito Cooperativo Picena hanno incontrato i favori della clientela anche per quanto riguarda la raccolta. La raccolta complessiva ovvero quella comprendente sia la parte diretta e sia indiretta è stata pari alla fine del 2012 è stata pari a 589.487 mila euro in crescita del 2,23% rispetto al 2011. Analizzando proprio la tendenza di crescita emerge che mentre l'incremento della raccolta diretta è stato pari + 1,14% per quanto riguarda la raccolta indiretta rispetto al precedente esercizio l'aumento è stato pari a + 16%. Una banca per sostenere adeguatamente le esigenze delle famiglie e delle imprese del proprio territorio di riferimento deve poter contare su un'adeguata dotazione patrimoniale. In tal senso la Banca di Credito Cooperativa Picena ha da sempre avuto un L’adeguatezza patrimoniale attuale e prospettica ha avuto, anche nel contesto delle fasi più acute della crisi finanziaria mondiale, risorse che si sono collocate ben al di sopra dei vincoli regolamentari imposti dalle normative vigenti. Al 31 dicembre 2012 il patrimonio netto ammontava a 55.360 mila euro , che, confrontato col dato del precedente esercizio, risulta incrementato del 30,09%. “Nel contesto congiunturale attuale – ha spiegato il direttore generale Francesco Merletti – in virtù dell’importanza vieppiù crescente che il patrimonio assume per la crescita dimensionale e il rispetto dei requisiti prudenziali la Banca continua a perseguire politiche di prudente accantonamento di significative quote degli utili prodotti, eccedenti il vincolo di destinazione normativamente stabilito”. Una politica che verrà adottata anche quest'anno considerando il risultato positivo che caratterizza il bilancio. Infatti la Banca di Credito Cooperativo Picena chiude l'esercizio 2012 con un utile netto pari a 122.199 euro. “Gestire la criticità delle imprese e risolvere i problemi legati alla loro solvibilità rappresenta senza dubbio un obiettivo primario di ogni intermediario finanziario – ha spiegato il direttore generale Francesco Merletti – e questo avviene in particolar modo in questo periodo, ma è soprattutto la sfida che le banche come quelle di Credito Cooperativo , più delle altre, sono chiamate a vincere per restituire fiducia ai propri territori e per riuscire a sostenere, ancora una volta, la loro economia anche a scapito di chiudere l'esercizio con un utile più elevato. In questo momento riteniamo più importante supportare la crescita socio economica del territorio”. Oltre all'approvazione del bilancio i soci della Banca di Credito Cooperativo Picena che si riuniranno questo pomeriggio (Domenica 19 Maggio 2013) con inizio alle ore 16,30, nella “Sala Convegni” sita in Contrada San Venanzo a Castignano assisteranno annche alla consegna di premi e riconoscimenti ai soci e ai figli dei soci e dovranno eleggere i componenti il Consiglio di Amministrazione; il Presidente e gli altri componenti del Collegio Sindacale; e i componenti del Collegio dei Probiviri. L'attuale consiglio di amministrazione della Banca di Credito Cooperativo Picena risulta essere composto da: Rosario Donati (presidente), Camillo Agostini e Luigi Silvestri (vice presidente), Gianluigi Acciarri, Gianluca Catalini, Patrizio Ciotti, Filippo Ercoli, Flavio Fioravanti, Alessandro Galizi, Sandro Tosti, Bernardino Traini (consiglieri); Collegio Sindacale Enrico Equizi (presidente), Mariano Cesari e Vincenzo Curi (effettivi), Leone Capponi e Luigi Gagliardi (supplenti); Collegio Dei Probiviri: Gianmario Raggetti (presidente), Mario Chiarini e Romolo Baroni (effettivi), Mauro Cocci e Nicola Rosati (supplenti).


17/05/2013

Radio Azzurra, ospiti Stefano Mignini ideatore di Bobolandia e Ilaria Rocca del centro San Tommaso

Focus on air questa sera alle 21.05 con replica domani alle 13

Leggi l'articolo »

Barbara Gabrielli confermata Presidente di FG Gallerie

Ascoli Piceno - La Presidente: “Le nostre strutture si evolvono per restare punti di riferimento sul territorio per una shopping experience innovativa”.

Leggi l'articolo »

Presentati al Teatro Galli di Rimini i contenuti del Meeting 2024

Rimini - Mostre, spettacoli, villaggio ragazzi e sport sono stati presentati dalla viva voce dei protagonisti.

Leggi l'articolo »

Radio Azzurra, ospiti Paola Di Girolami dir. Musei Sistini e Adriano Maroni cons. Bcc Rip. Fer.

Focus on air questa sera alle 21.05 con replica domani alle 13

Leggi l'articolo »

Notizie ultime 48 ore



[gg/mm/aaaa] [gg/mm/aaaa]

Alfio Bagalini è il nuovo Presidente della Banca del Piceno

Acquaviva Picena - La decisione è stata assunta dal Cda. Vice presidenti confermati Censori e Silvestri.
Astrelia sviluppa siti web per quotidiani online e applicazioni web e mobili per iPhone iPad e Android