Indagine Altroconsumo, i supermercati Gros in prima fila per la convenienza

Roma - Giovanni Scifoni: “Stiamo studiando iniziative che permettano alle famiglie di reggere l’urto della crisi e dell’inflazione”.

Ben nove insegne del Gros – Gruppo Romano Supermercati – figurano nella classifica dei punti vendita più convenienti a Roma, realizzata “per città” da Altroconsumo: due di essi risultano al secondo posto assoluto, a pari merito.

L’indagine di Altroconsumo ha preso in analisi un campione di 1,67 milione di prezzi rilevati tra il 7 marzo e 1° aprile 2022 in 1.171 punti vendita, tra cui 700 supermercati, 125 ipermercati e 346 discount in 67 città italiane. Sono 126 le diverse categorie di prodotti esaminati, nello specifico alimentari, prodotti per la cura della casa e della persona, e pet food. I prezzi dell’inchiesta attuale sono stati in seguito confrontati con quelli rilevati a giugno 2022 e sono state stilate quattro classifiche: una per la spesa con i prodotti più economici presenti sullo scaffale, una per la spesa con i prodotti di marca, una per i prodotti a marchio commerciale (del distributore o private label) e una per la spesa mista, che include tutti questi tipi di prodotto.

“Siamo soddisfatti dei risultati – ha commentato Giovanni Scifoni, direttore acquisti del GROS Gruppo Romano Supermercati – che sottolineano come il nostro impegno per coniugare qualità e convenienza sia così evidente. Si tratta di una propensione che non nasce quale risposta all’attuale congiuntura, ma è da sempre connaturata con il nostro agire quotidiano e che, soprattutto oggi, ci vede in prima fila, come credo sia doveroso per la Gdo, nel tentativo di difendere la capacità di spesa dei clienti, in special modo dei nuclei familiari. Il nostro Consorzio sta già studiando iniziative che permettano alle famiglie di reggere l’urto della crisi e dell’inflazione”.

L’attenzione ai prezzi può portare a risparmi non indifferenti.
Dall’inchiesta Altroconsumo si evince, infatti, che una coppia con due figli può risparmiare fino a 3.350 euro all'anno rispetto a quanto spende mediamente (8.550 euro secondo Istat), comprando i prodotti meno cari in assoluto nei punti vendita più economici dell'inchiesta. Ma i risparmi ci sono anche per chi fa una spesa con prodotti di marca, mista o con i prodotti a marchio del distributore. 

di Roberto Valeri

05/09/2022

Radio Azzurra ospite Alessandra Cimini, export manager Western Co

Focus in onda questa sera alle 21.05 e domani alle 9.45

Leggi l'articolo »

Indagine supermercati, ottimi risultati per gli Oasi

Ascoli Piceno - I superstore di Magazzini Gabrielli hanno ottenuto un buon punteggio di soddisfazione globale.

Leggi l'articolo »

Didattica digitale, il "Don Giussani" entra in fase operativa

Ascoli Piceno - Incontro il 30 gennaio per annunciare l'inizio del corso per docenti. La dirigente Camaiani:"Grazie alla Regione Marche, al PNRR e ad un gruppo di lavoro eccezionale, la didattica digitale entra nella nostra scuola".

Leggi l'articolo »

Radio Azzurra, ospiti Doriana Marini della Dienpi e Giorgia Vulpiani dell'Università di Macerata

Focus in onda questa sera alle 21.05 e domani alle 9.45

Leggi l'articolo »

Notizie ultime 48 ore



[gg/mm/aaaa] [gg/mm/aaaa]

La Banca del Piceno incontra i soci abruzzesi

Acquaviva Picena - Il 20 gennaio, a partire dalle ore 18:00
Astrelia sviluppa siti web per quotidiani online e applicazioni web e mobili per iPhone iPad e Android