Mondiale Under 20, l'Italia è in semifinale.

TYCHY (Polonia) - Battuto 4-2 il Mali, in semifinale c'è l'Ucraina.

Gli azzurri Under 20 sono in semifinale nel Mondiale che si sta svolgendo in Polonia: i ragazzi di Nicolato hanno battuto il Mali che, sebbene in inferiorità numerica, è rimasto in partita fino a dieci minuti dalla fine, sostenuto dal tifo dell'intero stadio di Tychy, che non ha dimenticato l'eliminazione della Polonia proprio ad opera dell'Italia.

Inizio timoroso degli azzurri, che lasciano al Mali la prima occasione con Kone al 5°, sventata da Plizzari che si rivelerà uno degli eroi della partita. L'Italia passa in vantaggio al 12°: calcio d'angolo battuto da Esposito, Kone colpisce nella porta sbagliata, autogol e azzurri avanti 1-0. Passano poco più di dieci minuti ed un intervento con il piede a martello di Diakite su Pellegrini costa al maliano il rosso diretto. In inferiorità numerica, il Mali raddoppia gli sforzi, copre tutti gli spazi ed al 38° pareggia con un ottimo fraseggio tra Kone, che smarca di tacco Koita il quale non lascia scampo a Plizzari: 1-1. Kone potrebbe addirittura colpire ancora sul finire del tempo, ma ancora Plizzari gli nega la rete.

Nella ripresa l'Italia ha il sopravvento, almeno sul piano del gioco, ma i continui cross in area non possono che essere preda di una difesa ospite più prestante sotto il profilo fisico e dei centimetri. Quando l'Italia inizia a ragionare e ad effettuare cross bassi per l'arrivo "a rimorchio" degli attaccanti dalle retrovie, va di nuovo in vantaggio: al 62° Pinamonti approfitta di un passaggio filtrante e di una linea difensiva maliana non impeccabile e, molto defilato, realizza il 2-1. Gli azzurri non chiudono la partita (come non seppe fare, contro il Mali, pochi giorni fa nemmeno l'Argentina) e falliscono tre palle gol con Scamacca, Pellegrini e Pinamonti, quest'ultimo grazie ad un'incredibile risposta d'istinto del portiere del Mali Y. Koita, dunque sull'unica disattenzione (una scivolata) dell'Italia, Traorè serve a Camara la palla del 2-2.

Ci pensa però il portiere maliano Koita a rimettere in gioco gli uomini di Nicolato: è difettosa la sua uscita che regala la palla a Pinamonti, su cui lo stesso estremo difensore compie fallo: rigore e 3-2 all'angolino alto dello stesso Pinamonti all'82°. Due minuti dopo, Frattesi libero in area di testa chiude il match su cross di Bellanova, 4-2.

In pieno recupero, Plizzari para un rigore a Koita, il terzo penalty su tre parati dall'Italia, che ha comunque trovato nel Mali un avversario impegnativo, considerando le due reti subite rispetto all'unica a sfavore, nelle precedenti quattro gare. In semifinale, l'Italia Under 20 incontrerà l'Ucraina.

di Roberto Valeri

07/06/2019

Ultimo intervento in corso, dopo i tre già conclusi per il ripristino della SP 91

La Provincia di Macerata conferma, stanziati 5,3 milioni di euro

Leggi l'articolo »

Magicomico in scena sabato 24 agosto

Magia Cabaret e tanto divertimento per tutti

Leggi l'articolo »

Un progetto per il fiume Tronto

San Benedetto Del Tronto - "Acqua sana, vita sana" nasce dalla collaborazione fra Coop Alleanza 3.0 e AVP-Associazione Villaggio Planetario, per la sensibilizzazione del territorio della provincia Ascoli Piceno.

Leggi l'articolo »

Il futuro delle Marche, tra innovazione e talenti

Rimini - Le idee innovative delle start up per costruire un nuovo sviluppo nella regione.

Leggi l'articolo »

Notizie ultime 48 ore



[gg/mm/aaaa] [gg/mm/aaaa]

Campus World, respiro internazionale per i giovani laureati

San Benedetto Del Tronto - Per 43 giovani delle province di Ascoli Piceno, Fermo e Teramo un’esperienza da due a sei mesi all’estero: crescono le domande di partecipazione.
Astrelia sviluppa siti web per quotidiani online e applicazioni web e mobili per iPhone iPad e Android