Più fondi per il Psr Marche 2014-2020: al via il programma per rilanciare aree terremotate

Ascoli Piceno - Casini: “Continuità e sviluppo delle attività agricole”

Si è tenuto, presso la Cartiera Papale di Ascoli Piceno, l’incontro del Comitato di Sorveglianza per il PSR Marche 2014-2020 alla presenza dell’assessore Anna Casini, dei commissari UE e dei funzionari del ministero dell’Agricoltura. All’ordine del giorno la modifica al PSR 2014-2020 post sisma: una rimodulazione del Programma dovuta all’arrivo di fondi aggiuntivi (159,25 milioni di euro) che vanno ad aggiungersi ai 537,96 milioni di dotazione iniziale. Le altre Regioni italiane e lo Stato hanno, infatti, rinunciato a parte delle proprie risorse dedicate allo sviluppo rurale per istituire un “fondo di solidarietà” - decisione assunta nella Conferenza Stato regioni del 22 giugno 2017 - destinato alle quattro regioni terremotate: alle Marche sono stati assegnati 159 milioni, all’Umbria 51 milioni, all’Abruzzo 46 milioni e al Lazio 42 milioni. Obiettivo primario della rimodulazione è fare perno sulle aziende rurali, “dunque sostenere sia la continuità produttiva delle aziende agricole e zootecniche esistenti che l’insediamento di nuove aziende e il loro sviluppo anche per contrastare il rischio spopolamento - afferma la vice presidente Anna Casini, assessore all’Agricoltura - Allo stesso tempo è importante sostenere la ripresa economica e sociale delle aree rurali colpite dal sisma, valorizzando le produzioni locali, promuovendo lo sviluppo turistico e garantendo i servizi essenziali alla popolazione”. In particolare le risorse aggiuntive sono state suddivise sulle misure più rilevanti, a sostegno degli investimenti produttivi delle aziende agricole e agroalimentari, all’insediamento di giovani agricoltori, alla multifunzionalità dell’azienda agricola(agriturismo, vendite diretta ecc.), alle azioni di certificazione, informazione e promozione dei prodotti di qualità. Parte delle risorse saranno utilizzate per ripristinare la viabilità minore (strade vicinali e interpoderali), messa a dura prova dal terremoto. Risorse finanziarie aggiuntive saranno destinate a produzioni di qualità e attente all’ambiente, come le indennità compensative a favore delle zone soggette a vincoli naturali e gli interventi a sostegno del benessere animale, considerata la rilevanza del settore zootecnico in queste aree. Una quota di risorse è destinata al ripristino degli edifici e del potenziale produttivo aziendale per interventi non sostenuti dai fondi nazionali. Infine per il rilancio delle aree rurali colpite dal terremoto, continua Casini, “le risorse aggiuntive sosterranno l’avvio di nuove attività imprenditoriali nel cratere e i GAL ricadenti nel cratere sismico che possono contribuire all’individuazione degli interventi più rispondenti alle esigenze territoriali in ambiti quali i servizi essenziali alla popolazione, lo sviluppo turistico, la valorizzazione dei beni culturali e naturali”. La modifica del PSR, oltre che assegnare risorse aggiuntive, ha anche l’obiettivo di ampliare le opportunità e di migliorare le condizioni offerte alle aziende agricole e agli altri soggetti che operano nel cratere sismico: “Per questo – afferma la vicepresidente - nelle aree del cratere vengono maggiorati i premi per il primo insediamento di giovani agricoltori, per le start up per le PMI non agricole in aree rurali e vengono elevate le aliquote di sostegno relativamente a diverse importanti misure (investimenti aziendali, multifunzionalità, cooperazione e altro ancora)”. Viene inoltre richiesto l'aumento dell’indennità compensativa ad ettaro alle aziende che operano nelle aree montane. 

08/09/2017

Pesaro, sabato si conclude “Hangartfest”

Pesaro - Il Festival si concluderà con il dittico di danza di Marco Di Nardo e Mario Coccetti

Leggi l'articolo »

Chiaravalle: “L’anziano al centro di un progetto di vita" domani il convegno internazionale

Casini: “Marche pioniere dell’agricoltura sociale”. Genga: “Modello da integrare nella rete dei servizi territoriali”

Leggi l'articolo »

Riconversione e riqualificazione produttiva nei territori del sisma, la Giunta regionale approva lo schema di accordo

Bora: “Alle Marche il 62% del plafond, altri 29 milioni a disposizione per le aree terremotate”

Leggi l'articolo »

All'Isc Sud concerto di Body Percussion

San Benedetto Del Tronto - Lunedì 25 settembre alle 18.30 i ragazzi della scuola secondaria di primo grado Isc Sud si esibiranno in un concerto ad ingresso libero e gratuito.

Leggi l'articolo »

Notizie ultime 48 ore



[gg/mm/aaaa] [gg/mm/aaaa]
Astrelia sviluppa siti web per quotidiani online e applicazioni web e mobili per iPhone iPad e Android