La Banca Picena mette a disposizione delle aziende che esportano 1,5 milioni di euro

Ascoli Piceno - Importante iniziativa che coinvolge anche Confindustria Ascoli

La Banca di Credito Cooperativo Picena e Confindustria Ascoli Piceno a fianco delle micro, piccole e medie imprese per favorire i processi di internazionalizzazione. Con decreto dirigenziale n. 66 del 23 Giugno 2014, pubblicato sul B.U.R. Dello scorso 3 Luglio 2014, la Regione Marche ha emanato un bando per l’assegnazione di contributi a fondo perduto in forma di voucher. La giunta regionale ha infatti approvato i criteri e le modalità per l’attuazione dell’intervento “Voucher per l’internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese marchigiane 2014”. A questi fondi messi a disposizione si aggiungeranno altre risorse da parte della Banca di Credito Cooperativo Picena pari a 1,5 milioni di euro per finanziare con un tasso agevolato gli interventi ammissibili al bando regionale.

In questa delicata fase congiunturale è estremamente importante per le imprese, soprattutto quelle di medie, micro e piccole dimensioni – ha detto il presidente della Banca Picena Rosario Donatiagevolare la conquista di nuovi spazi commerciali sui mercati esteri. È per questo motivo che abbiamo deciso di cofinanziare lo stanziamento deciso dalla Regione Marche con l'obiettivo che unendo le forze si possono raggiungere risultati importanti. A tal proposito abbiamo accolto favorevolmente anche l'invito che ci è giunto da Confindustria Ascoli consapevoli che in tale fase congiunturale è determinante fare “rete” tra gli attori sociali del territorio per favorire la crescita e la ripresa.

Sulla base di un'analisi condotta dall'ufficio studi della Banca Picena che ha preso come riferimento i dati della Camera di Commercio di Ascoli emerge chiaramente la grande propensione alle esportazioni delle aziende del territorio. Nel quarto trimestre del 2013 le vendite oltreconfine effettuate dalle aziende del Piceno sono state pari a 691.690.440 euro. Una cifra ben superiore all'ammontare delle esportazioni del terzo trimestre pari a 493.688.364 euro che era la cifra rilevata nello stesso periodo del precedente anno. È evidente quindi come gli sforzi di vendere i propri prodotti all'estero stanno dando i loro frutti a tutto vantaggio della ripresa dell'economia. La concessione di voucher sono destinati all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione, alla partecipazione a iniziative e missioni economiche indirizzate ai mercati esteri in forma coordinata e la partecipazione a fiere internazionali all’estero. Sono escluse le partecipazioni alle Fiere come da calendario Regione/Camere di Commercio. Per il 2014 è previsto uno stanziamento di 700mila euro complessivi. La Banca Picena ha deciso di erogare un finanziamento a tasso agevolato per le aziende che hanno presentato domanda a valere sul bando della Regione Marche.

Ogni impresa potrà richiedere voucher anche per diverse attività. E’ comunque fissato un limite massimo dei voucher da assegnare a ciascuna impresa. Potranno candidarsi come soggetti promotori delle attività i consorzi all’export e per l’internazionalizzazione; i consorzi di operatori turistici; i consorzi (di micro, piccole e medie imprese) con attività esterna e società consortili costituite anche in forma cooperativa; le associazioni di categoria e territoriali industriali, artigianali e commercio; le aggregazioni di imprese comunque costituite. Potranno presentare domanda di erogazione del contributo le imprese che hanno sedi e unità operative nella regione Marche ricadenti tra le seguenti tipologie: le imprese private singole (società in nome collettivo, società in accomandita semplice, società a responsabilità limitata, società per azioni, imprese individuali, società semplici) e società cooperative ricadenti fra le microimprese e le piccole e media imprese; i raggruppamenti di MPMI con forma giuridica di contratto di rete; le associazioni temporanee di MPMI, costituite o costituende; i consorzi di MPMI con attività esterna e società consortili costituite anche in forma cooperativa; i consorzi all’export; i consorzi per l’internazionalizzazione. La domanda redatta sulla base di uno schema opportunamente predisposto dovrà pervenire unicamente online, stampata, firmata, con la marca da bollo, scansionata e inviata come allegato in formato pdf tramite indirizzo di posta certificata dell’impresa al seguente indirizzo: regione.marche.internazionalizzazione@emarche.it, con oggetto “Domanda voucher programma internazionalizzazione 2014” entro e non oltre il 2 agosto 2014.

Una Commissione Tecnica interna del Servizio valuterà l’ammissibilità delle domande pervenute. La Commissione Tecnica formulerà una graduatoria delle domande.

29/07/2014

“Ottobre, che ritmo!” al Centro Commerciale Girasole

Fermo - Danza, sport e molto altro

Leggi l'articolo »

L’Istituto Agrario organizza corsi sulla cura del verde per adulti

Dalla vinificazione familiare alla produzione della birra, passando per pasta fresca, erbe spontanee, potature, innesti, produzione di sapone e allevamento api

Leggi l'articolo »

Ottocento persone all’Abbadia di Fiastra per ascoltare la FORM

L’Orchestra Filarmonica Marchigiana ha eseguito il concerto Vivaldi - Pärt

Leggi l'articolo »

Vittoria storica a Cesena

Cesena - Cesena-Sambenedettese 1-3: al "Manuzzi" i rossoblù con Rapisarda, Angiulli e Miceli colgono la prima vittoria in tredici partite.

Leggi l'articolo »

Notizie ultime 48 ore



[gg/mm/aaaa] [gg/mm/aaaa]

Siamo sentinelle sul territorio

San Benedetto Del Tronto - Il Convegno “Le nuove regole antiriciclaggio per gli intermediari finanziari”, organizzato dalla Banca del Piceno, ha fatto emergere dati sull’aumento del fenomeno del riciclaggio nelle Marche.
Astrelia sviluppa siti web per quotidiani online e applicazioni web e mobili per iPhone iPad e Android